RistorExpo 2016: gli chef Cunningham, Stabile, Cuttaia, Corelli e Scabin a servizio dell’anarchia enogastronomica

Per tutti i professionisti che operano nel settore enogastronomico dal 21 al 24 febbraio si terrà presso il centro espositivo e congressuale Lariofiere di Como la 19° edizione di RistorExpo, punto di riferimento della più alta espressione del food contemporaneo.

Il salone dedicato ai professionisti della ristorazione aprirà le porte domenica 21 febbraio e la manifestazione cesserà mercoledì 24 febbraio 2016 alle ore 18:00. Curiosi, esperti e operatori della filiera enogastronomica potranno visitare il salone dedicato ai professionisti della ristorazione dalle ore 10:00 alle ore 19:30.

Durante questa rinomata fiera della ristorazione professionale, talentuosi neofiti, chef emergenti, ma anche affermati professionisti della Haute Cuisine avranno modo di implementare le loro abilità culinarie attraverso stage di cucina, workshop e seminari di approfondimento. RistorExpo non rappresenta solo un momento di formazione, ma anche un’occasione per promuovere numerose attività nell’ambito Ho.Re.Ca.

A RistorExpo nuovi talenti, grandi maestri della cucina italiana e nazionale e qualificate associazioni del settore potranno intraprendere nuove collaborazioni, far nascere sinergie, scambiare idee e ricercare l’eccellenza per soddisfare i palati più esigenti.

Gli attori nel settore dell’Hotellerie, Restaurant, Café saranno al servizio del protagonista indiscusso: il sapore. RistorExpo è una fiera di settore in continua ascesa, in grado di attirare oltre 20000 spettatori ogni anno, 200 aziende e 20000 specialisti altamente qualificati che operano presso strutture alberghiere e ristorative.

A RistorExpo calcheranno la scena i grandi chef Paul Cunningham, Marco Stabile, Pino Cuttaia, Igles Corelli, Davide Scabin, Fabrizio Ferrari, Giancarlo Morelli, Matteo Monti, Mauro Elli, Carmelo Sciarrabba, Paolo Lopriore, Matteo Baronetto, Andrea Salvetti e il famoso bartender Luca Picchi.

Durante gli appuntamenti dedicati alla formazione e all’approfondimento, alcuni dei temi affrontati saranno lo slow cooking, il gelato al miele, il rum, la pasta di frumento ripiena gluten free, la filiera agro-alimentare dei prodotti locali e il food truck.

Verranno inoltre degustati i tradizionali vini italiani e stranieri e saranno valorizzati i prodotti enogastronomici lombardi, in particolare la tradizionale “Cassoeula milanese“. L’associazione Panificatori di Confcommercio Como e Lecco svelerà i segreti della panificazione attraverso dimostrazioni e laboratori interattivi.

Sarà concesso ampio spazio a momenti di narrazione gastronomica contemporanea e al dibattito tra i giovani chef che operano in rinomati contesti internazionali o titolari di un nuovo ristorante. Le presentazioni dei libri “An appetite for Lombardy. The People, the Places, The Food” della food traveller writer britannica Christine Smallwood e di “I sapori del lago di Como” dello chef Luigi Gandola rappresentano un’ulteriore occasione di approfondimento.

Il tema portante della 19° edizione di RistorExpo è l’anarchia enogastronomica, che significa scardinare le tendenze culinarie, non adottare regole codificate che circoscrivano il modus operandi e la progettazione dei piatti e dare spazio alla fantasia, alla creatività e al talento

RistorExpo 2016 – Anarchia Enogastronomica ultima modifica: 2016-02-12T17:46:20+00:00 da Agenzia Formativa Dante Alighieri


Pin It on Pinterest

Shares
Share This