Presso il Palacassa di Parma, lunedì 11, martedì 12 e mercoledì 13 aprile si è tenuta la 25° edizione del Campionato Mondiale della Pizza.

La pizza è stata la protagonista indiscussa della kermesse. Pizzaioli e cuochi si sono sfidati durante le competizioni che hanno animato la manifestazione.

La manifestazione ha accolto 650 concorrenti provenienti da tutto il mondo, accomunati dalla grande passione per il piatto simbolo del made in Italy.

Ludovic Bicchierai, battendosi contro 400 candidati provenienti da 35 nazioni, si è aggiudicato la coppa per il piatto italiano più conosciuto al mondo, la pizza. Ludovic ha presentato una pizza a base di mozzarella, tartare di orata, gamberi e fiori di zucchine.

Alfio Russo di Siracusa, titolare di Pizz Art e Nicolò Cusumano, titolare di Mystic Pizza, hanno ottenuto rispettivamente la medaglia d’argento e la medaglia di bronzo. La pizzeria milanese Briscola, in base a un sondaggio on line, ha conquistato il titolo di migliore pizzeria d’Italia.

Sin dal 2002 Ludovic Bicchierai è appassionato di pizza in tutte le sue forme, dal calzone alla pizza napoletana o romana. Il pizzaiolo utilizza ingredienti selezionatissimi, farine di alta qualità e mozzarelle made in Italy.

Ludovic, prima della conquista del titolo di campione mondiale, aveva già ottenuto altri importanti riconoscimenti; il mese precedente, il pizzaiolo era arrivato al terzo posto nella prova di pizza classica al campionato francese. Nel 2015, il pizzaiolo francese aveva ottenuto il titolo di campione del mondo, a Bruxelles, nella categoria pizza etnica, mentre nel 2014 è stato nominato campione di Francia per rapidità.

Il pizzaiolo francese, di origini italiane, risiede a risiede a Sausset Les Pins e dal 2012 è titolare del locale Gusto Pizza, una pizzeria d’asporto, situata nella periferia di Marsiglia.

Ti piacerebbe diventare un pizzaiolo professionista? Visita il nostro sito istituzionale di pizzaiolo.

Ludovic Bicchierai, campione mondiale della Pizza 2016 ultima modifica: 2016-05-05T17:56:45+00:00 da Agenzia Formativa Dante Alighieri


Pin It on Pinterest

Shares
Share This