Oggi spiegheremo come scrivere un curriculum vitae chiaro ed efficace. Certo vi sarà successo decine e decine di volte di scrivere il vostro curriculum. A prima vista potrebbe sembrare una cosa semplice ma, senza le giuste cautele, si rischia di trasformare un’opportunità in un disastro.

Probabilmente nessuno ci pensa ma il curriculum, come ogni altro mezzo di comunicazione, ha un obiettivo ben preciso: convertire la curiosità del lettore in un interesse reale per il candidato. Per fare ciò però bisogna costruire la struttura del curriculum secondo una logica ben precisa, rispettando allo stesso tempo alcune regole e linee guida. Vediamole insieme.

informazioni azienda1.Le informazioni

 

La strategia nasce sempre dalla ricerca di informazioni, qualunque sia il vostro progetto. Prendetevi quindi il tempo che vi serve e cercate di farvi una cultura generale sull’azienda per cui vi state candidando. Questo lavoro va fatto con estrema cura e vi servirà principalmente in fase di colloquio; meglio arrivare preparati.

Visitate il sito internet dell’azienda, scoprite chi sono i loro partner, i collaboratori e i responsabili. Informatevi sulla loro organizzazione e sul settore in cui operano. Conoscere a fondo l’azienda vi aiuterà a personalizzare il vostro profilo sulle loro esigenze.

2.Personalizzate la vostra candidatura

 

L’errore che commettono in molti è quello di scrivere nel proprio curriculum tutte le esperienze lavorative fatte nel corso della loro vita, ed è sbagliato. Bisogna mettere in risalto le proprie qualità professionali, sempre in funzione del ruolo che si andrà a ricoprire ovviamente. Bisogna dunque fare attenzione a non “andare fuori tema”. Facciamo un esempio:

se mi sto candidando per il ruolo di commerciale, ma in passato ho svolto anche il lavoro di barman, poco importa all’azienda che abbiamo lavorato in discoteca come barman nel fine settimana.

Questo piccolo dettaglio, spesso trascurato, in realtà rischia di togliere valore al nostro curriculum invece di aggiungerlo. L’azienda mira ad arruolare personale preparato e specializzato nel proprio settore. Cercate quindi di mettere in risalto solo le capacità attinenti al profilo ricercato. Attenzione a non confondere la personalizzazione della candidatura con il mentire sulle proprie capacità. Se non siete la persona giusta per quel ruolo non candidatevi.

Se avete lavorato per una sola azienda e temete che questo possa in qualche modo penalizzarvi, siate allora minuziosi nel descriverla. Raccontate la vostra esperienza, le capacità acquisite e la crescita professionale che avete vissuto insieme ad eventuali collaboratori e colleghi. Non serve a nulla riempire il curriculum di esperienze “inutili”. Il curriculum va sempre costruito su misura e deve rispecchiare la vostra persona.

Quindi bisogna scrivere un curriculum vitae diverso per ogni azienda? Certo che no! Si deve però scrivere un curriculum per ogni ruolo professionale che si è in grado di ricoprire.

Se avete fatto per molti anni il barman ma negli ultimi anni avete ricoperto il ruolo di commerciale, avrete bisogno di un curriculum per le offerte di lavoro di barman e un curriculum per le offerte di lavoro di commerciale. Sarà la lettera di presentazione ad essere poi personalizzata per ogni azienda.

Non dimenticate che chi sta dall’altra parte, il selezionatore/titolare di azienda, riceverà decine di candidature, forse addirittura centinaia, che nel 90% dei casi finiranno nel cestino perché non in linea con il profilo ricercato. Avete mai notato cosa c’è scritto nella maggior parte degli annunci di lavoro?

Non verranno prese in considerazione candidature che non siano in linea con il profilo ricercato dall’azienda. Astenersi perditempo.

L’azienda sta cercando una persona come voi? Sentite di essere la persona giusta per ricoprire quel ruolo? Se la risposta è sì allora fatevi trovare, dando la giusta risposta. L’azienda sta bussando alla vostra porta, ma anche in quella degli altri, non dimenticatelo.

Un’offerta di lavoro è come una chiamata, e la vostra candidatura corrisponde a una risposta. Quindi siate minuziosi nel rispondere, precisi e concentratevi solo sulle vostre capacità reali, capacità che possano giovare all’azienda.

Se la vostra presentazione sarà ben fatta, sempre che il vostro profilo corrisponda a quello ricercato dall’azienda, non avrete difficoltà a guadagnarvi un incontro conoscitivo. Detto questo, non rimane che iniziare a scrivere il nostro curriculum. Ma da dove iniziare? E come deve essere strutturato il curriculum?

3.La struttura del curriculum

modello curriculum

Molti usano il classico modello europeo o un modello precompilato. Un consiglio? Se volete veramente distinguervi preparate qualcosa di unico e personale. Dovrete dedicarci 2 o 3 ore per fare una cosa ben fatta, ma sarete ripagati dalla vostra fatica.

Per chi volesse comunque consultare il modello europeo per farsi un’idea puoi scaricarlo direttamente da qui:

 

Scarica modelo PDF

 

Per quanto riguarda la lunghezza è consigliato non superare le tre o quattro pagine. Nessuno mai si metterà a leggere un curriculum di 8-10 pagine. Siate sintetici e mettete in evidenza le cose più importanti fin da subito. Ricordatevi che il curriculum dice molto sul vostro modo di operare; si tratta pur sempre di una vostra creazione.

Usate il grassetto per mettere in risalto termini chiave del testo. Personalizzatelo con un font di vostro gradimento ma non usate mai il “Times New Roman”. Scegliete invece un font pulito, chiaro e semplice da leggere. Dividete il testo in sezioni ed ogni sezione in paragrafi. Lasciate sempre uno spazio bianco tra il titolo di una sezione e i rispettivi paragrafi. Usate i punti elenco e numerati per facilitare la lettura e sintetizzare gli argomenti.

Una corretta divisione potrebbe avere questa forma:

Dati personali

Una vostra foto professionale
Nome e Cognome
Data e luogo di nascita
Cittadinanza
Residenza
Domicilio
Patente
Telefono
Cellulare
E-mail
Link dei vostri profili social

Istruzione

Titoli di studio
Titoli professionali
Certificazioni
Premi e concorsi vinti
Corsi di aggiornamento
Corsi di formazione

Competenze

In questa sezione dovete descrivere dettagliatamente tutte le vostre competenze professionali, le vostre capacità e tutto ciò che riguarda il vostro profilo lavorativo. Dice al vostro selezionatore cosa sapete fare e come sapete farlo.

Esperienze di lavoro

Inserite tutte le vostre esperienze lavorative (solo ed esclusivamente attinenti al profilo ricercato, mi raccomando). Non importa l’ordine con cui le andrete a scrivere, l’importante che siano in linea con una logica temporale mantenuta su tutto il documento. Se iniziate dal meno recente al più recente, mantenete quest’ordine in tutto il curriculum, per tutte le sezioni (titoli di studio, titoli professionali, certificazioni, ecc).

Da … al… presso Azienda Uno S.r.l.
Ruolo che ricoprivo in azienda:
Di cosa mi occupavo:
Progetti realizzati:

Da … al… presso Azienda Due S.n.c.
Ruolo che ricoprivo in azienda:
Di cosa mi occupavo:
Progetti realizzati:

Da … al… presso Azienda Tre S.p.a.
Ruolo che ricoprivo in azienda:
Di cosa mi occupavo:
Progetti realizzati:

Capacità e attitudini personali

In questa sezione potete scrivere tutte le vostre qualità, abilità e capacità personali. Dice al vostro selezionatore come sapete affrontare le sfide quotidiane e le opportunità della vita.

Hobby e Passioni (facoltativa)

In questa sezione potete scrivere tutte le vostre passioni e i vostri hobby.

Concludete il documento con l’inserimento a piè di pagina dell’autorizzazione al trattamento dei dati personali e la vostra firma.

4.Cose da non fare

 

Ecco alcune cosa da non fare assolutamente:

  • Mentire sull’esperienze lavorative
  • Mentire sulle proprie capacità e abilità professionali
  • Inviare un curriculum senza foto o con foto poco professionali
  • Inviare un curriculum pieno di errori e senza una logica nella struttura
  • Utilizzare font diversi nello stesso documento
  • Utilizzare font elaborati e difficili da leggere
  • Utilizzare font di colori differenti
  • Curriculum colorati o con sfondi di fantasia

Conclusioni

 

Ora che sapete come scrivere un curriculum vitae perfetto, non perdete tempo, mettetevi all’opera e create il vostro miglior curriculum vita della vostra carriera. In bocca al lupo!

Spero che questo articolo vi sia stato veramente utile e di aiuto. Condividetelo se vi è piaciuto e restate in contatto con il nostro blog.

Come scrivere un curriculum vitae ultima modifica: 2016-12-02T12:17:48+00:00 da Agenzia Formativa Dante Alighieri


Pin It on Pinterest

Shares
Share This